• Home
  • Mappa del sito
  • Sito accessibile

CRALI E IL FUTURISMO

La mostra rimarrà aperta fino al 12 maggio 2019

Programma
Pause

Subentro nella titolarità

Dipende da: Servizi funebri e cimiteriali

In caso di decesso del concessionario di una sepoltura privata l’avente titolo è tenuto a darne comunicazione al Servizio Cimitero, entro 3 mesi, richiedendo contestualmente la variazione per subentro dell’intestazione della concessione.

Hanno titolo al subentro nella concessione i parenti ed affini nel grado più prossimo, individuati secondo gli artt. 74 e seguenti del Codice Civile, fermi restando prioritariamente i diritti del coniuge.

Il richiedente deve dichiarare d’essere in possesso del requisito necessario, che nulla osta da parte di tutti gli altri eventuali aventi titolo di pari grado di cui egli è stato designato quale rappresentante, che non esistono altri soggetti aventi titolo prioritario al subentro, o che vi rinunciano.

Al concessionario della sepoltura sono indirizzate tutte le formali comunicazioni inerenti la sepoltura stessa, od al soggetto subentrante per morte del concessionario, che assume la nuova qualità di concessionario alle condizioni preesistenti.

In assenza della comunicazione di cui al comma 1, l’aggiornamento dell’intestazione della concessione può avvenire d’ufficio in funzione delle informazioni note, con successiva comunicazione della variazione all’interessato.

In caso di subentro per decesso del concessionario, il diritto d’uso alla sepoltura resta sempre in capo al concessionario originario fino alla scadenza della concessione stessa.

Tag