• Home
  • Mappa del sito
  • Sito accessibile

VISITA GUIDATA

AL MUSEO DELLA CANTIERISTICA E AI CANTIERI NAVALI 2020

programma

VIII CONFERENZA REGIONALE AMIANTO

Lunedì 18 novembre Teatro Comunale

Programma

Essere Leonardo da Vinci

Domenica 17 novembre 2019 ore 17.00 INGRESSO GRATUITO

Programma

MOSTRA

Monfalcone Dalla Giulio Cesare alla Leonardo da Vinci Arte e innovazione nei transatlantici

PROGRAMMA
Pause

Il Medioevo

Anche in questo periodo la documentazione storica è molto povera. Nel 967 si ha documentazione dell'esistenza di un nucleo abitato vicus Panzianus. La località di Panzano, sede oggi dell'area industriale. La zona di Monfalcone era di importanza strategica per il controllo delle invasioni dall'est, e l'Imperatore Ottone I donò i centri abitati e le fortificazioni al patriarca di Aquileia perché controllasse le invasioni degli Ungari: a quest'epoca risale la prima Rocca di Monfalcone.
Nel 1260 si ha documentazione della riacquisizione della "contrata Montis Falconis" e del suo "castrum" ad opera del patriarca di Aquileia, a danno di Mainardo IV di Gorizia.
Non si ha ancora testimonianza di abitazioni nell'attuale sede di Monfalcone.
Solo nel 1289 un documento chiama la Rocca "Castrum superius" suggerendo l'esistenza di un "Castrum inferius" ovvero di una cittadella fortificata alla base della Rocca, sede della futura Monfalcone.
Nel Trecento la città diventò quindi sede di un importante passaggio doganale lungo la "strada del Patriarca".
Nel 1396 si ha notizia di una guerra tra le genti della città, legate alla "Fedele Unione" di Udine, e le genti della Rocca, sulla quale il papa Urbano VI aveva imposto il comando di Filippo d'Alencon.

Tag