• Home
  • Mappa del sito
  • Sito accessibile

MOSTRA

Monfalcone Dalla Giulio Cesare alla Leonardo da Vinci Arte e innovazione nei transatlantici

PROGRAMMA

VISITA GUIDATA

AL MUSEO DELLA CANTIERISTICA E AI CANTIERI NAVALI 2019

programma
Pause

Cosa può fare il cittadino per combattere la zanzara tigre

La zanzara tigre vive a stretto contatto con l'uomo e la maggior parte dei suoi focolai di sviluppo sono creati dall'uomo stesso, è quindi necessario estendere i trattamenti dalle aree pubbliche anche alle aree private.

Per questo motivo il Comune di Monfalcone chiede la collaborazione dei cittadini al fine di prevenire la formazione dei focolai domestici (sottovasi, bidoni, ecc.) e di prevedere il trattamento insetticida dei tombini posti in aree private.

Alcune regole di prevenzione da osservare nel proprio terrazzo e nel proprio giardino 
1. svuota ogni settimana sottovasi, secchi, bacinelle, ecc. 
2. evita la formazione di ristagni d'acqua eliminando qualsiasi contenitore inutile 
3. copri accuratamente vasche e bidoni affinché le zanzare non possano deporvi le uova 
4. controlla che le grondaie non siano intasate 
5. introduci nelle vasche chiuse pesci (anche pesci rossi) che si nutriranno delle larve della zanzara 
6. nel periodo maggio - settembre, tratta i tombini di raccolta dell'acqua piovana con un adatto insetticida reperibile presso le farmacie o presso le "agrarie".

Si consiglia 
1. prima dell’inizio dei trattamenti, pulire l’interno dei tombini dalla presenza di fango, foglie ed altri detriti 
2. per i trattamenti a mezzo di prodotti larvicidi accertarsi che il tombino contenga una certa quantità d’acqua prima dell’inserimento della compressa insetticida: solo in questo caso la compressa sciogliendosi renderà efficace il trattamento 
3. segnare nel calendario le date dei trattamenti al fine di ottimizzare la programmazione 
4. divulgare ai vicini di casa le azioni da intraprendere per evitare la proliferazione della zanzara tigre 
5. ricordarsi prima della partenza per le vacanze, di mettere al riparo dalle piogge tutti i possibili contenitori d’acqua e di dare a persona di fiducia, l’incarico di proseguire i trattamenti sino al rientro dalle vacanze.

Ulteriori regole di prevenzione da osservare nelle attività economiche
le attività economiche che possono comportare la presenza di ristagni d'acqua, quali gommisti, cantieri edili, attività artigianali, ecc., si prescrive l’eliminazione del materiale che, raccogliendo acqua, può favorire l'infestazione, oppure la sua copertura sotto tettoie o un trattamento insetticida periodico.

Tag