null contributi per minorenni audiolesi

Contributi per minorenni audiolesi

I contributi per minorenni audiolesi consistono in una concessione di fondi finalizzati a interventi riabilitativi (interventi di logopedia)  e di assistenza didattica (sostegno scolastico e pomeridiano con personale specializzato).

Come fare

  • È necessario essere in possesso di: certificazione L. 104/92; certificazione medica che attesti il sordomutismo; spese sostenute per gli interventi riabilitativi e di assistenza didattica.

I genitori dei minorenni audiolesi presentano annualmente al Servizio Sociale una documentazione per l’ottenimento dei benefici, corredata dalla certificazione medica e dalla documentazione attestante la spesa sostenuta per gli interventi riabilitativi e di assistenza didattica.

Il beneficio viene erogato con la copertura a consuntivo delle istanze presentate dai genitori per il tramite di fondi regionali.

Cosa fare

  •  Domanda in carta semplice con cui si richiedono i benefici previsti dalla normativa; preventivi di spesa; documenti attestanti le spese sostenute.
     

In caso di primo accesso al Servizio, il genitore si rivolge alla Segreteria del Servizio Sociale: l’assistente sociale referente per territorio fisserà un appuntamento volto alla conoscenza e approfondimento della situazione. Nel caso in cui la situazione sia già seguita dal Servizio: il genitore, in accordo con l’assistente sociale di riferimento, consegna la documentazione richiesta all’Ufficio Amministrativo presso la sede dell'Ambito Territoriale Carso-Isonzo-Adriatico.

Dove andare

Sede

Monfalcone, VIA Duca d'Aosta 66

Orari

Orario di apertura al pubblico:

Lunedi 15:30 - 17:30
Mercoledi 09:00 - 12:00
Venerdi 09:00 - 12:00
Data di aggiornamento: 29.07.2019